(Not Provided) nei dati di AdWords: sfatiamo i falsi allarmismi

not-provided-missing-piece

Questa notte (9 Aprile 2014) Google ha annunciato che non renderà disponibile la query utilizzata dagli utenti anche per le visite provenienti dagli annunci AdWords.
Il vero significato di questo annuncio è che non sarà più possibile vedere le ricerche fatte dagli utenti in diversi tool:

  • L’header http
  • I log dei server
  • Gli strumenti di web Analysis
  • I tool di bid management
  • Qualunque funzione di un sito che usasse la query dell’utente per personalizzare il contenuto della pagina

Ma Google specifica chiaramente che all’interno della piattaforma AdWords non avverrà nessun cambiamento: il report termini di ricerca rimarrà disponibile sia all’interno dell’interfaccia sia attraverso le API, sia nel linguaggio di scripting di Google AdWords.

Google Analytics potrebbe essere un eccezione: la forte integrazione con AdWords permetterebbe agli ingegneri di Google di importare le ricerche degli utenti attraverso le API di Google AdWords e mostrare i dati nei report di GA.

A Marzo durante SMS Danny Sullivan annunciò che Google sta lavorando ad una soluzione per il (not provided). Ieri sera l’annuncio che estenderanno il (not provided) a tutto le ricerche. Messaggi forse discordanti, ma aspettiamo nuovi sviluppi: in realtà non abbiamo altra scelta.

La realtà al momento attuale: dovremmo cambiare alcune nostre abitudini, ma i dati relativi alle ricerche sono sempre disponibili nei report di Google AdWords. Avranno un ritardo di qualche giorno (Google spiega questo con la necessità di rielaborare i dati per motivi di privacy) e non saranno dettagliati come i report che era possibile trovare nello strumento di Web Analysis, ma l’ottimizzazione delle nostre campagne AdWords è ancora possibile.

4 risposte a “(Not Provided) nei dati di AdWords: sfatiamo i falsi allarmismi”

  1. Però le long tail erano utilissime per creare landing page e per la seo anche senza campagne adwords.. Con Analytics potevamo avere queste informazioni ma adesso è molto difficile. Per fortuna c’è il web master tool ma viste le premesse mi sa che toglieranno anche lì le query. Per chi non usa adwords è un disastro 🙁

Rispondi